• Nuovo

BRUNO LEONI – LA LIBERTÀ E LA LEGGE

14,50 €

Nel suo capolavoro Leoni critica la legislazione a favore della produzione giurisprudenziale del diritto

Edizioni: Liberilibri   Anno: 1995   pag. 220

Quantità
Disponibile

  • Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente) Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)
  • Politiche per le spedizioni (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente) Politiche per le spedizioni (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente)
  • Politiche per i resi merce (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente) Politiche per i resi merce (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente)

Bruno Leoni (1913-1967)

Allievo di Gioele Solari all’Università di Torino, insegnò Filosofia del diritto e Dottrina dello Stato all’Università di Pavia. Qui fondò e diresse la rivista «Il Politico». Fu presidente della Mont Pèlerin Society, il club fondato da Friederich von Hayek per riunire studiosi di ispirazione liberale di diversi paesi.
A lungo dimenticato in Italia, all’estero Leoni è stato un punto di riferimento costante per gli autori impegnati nella costruzione del paradigma dell’analisi economica del diritto.
Nel 1995, è stata Liberilibri a tradurre in italiano il capolavoro di Bruno Leoni: La libertà e la legge. Presso i nostri tipi, è inoltre disponibile l’antologia Il diritto come pretesa (2004).

3 Articoli